LA STORIA DELLA PIADINA ROMAGNOLA IGP, DALLE ORIGINI AL SUO RICONOSCIMENTO

LA STORIA DELLA PIADINA ROMAGNOLA IGP, DALLE ORIGINI AL SUO RICONOSCIMENTO

Le origini della Piadina Romagnola IGP risalgono da epoche lontanissime, piene di sfaccettature e particolarità, gli Etruschi e i Romani, padri della civiltà furono i primi a rendere questa ricetta un prodotto CULT negli anni ’80, e materia poetica come dimostrano le testimonianze letterarie di Giovanni Pascoli e Marino Moretti. In questa infografica vi raccontiamo in maniere originale e innovativa tutte le tappe che hanno portato il prodotto principe della Romagna in giro per il mondo, fra la storia e la poesia. 

 

 

Strutto (o olio d’oliva) senza aggiunta di conservanti o aromi additivi. Dietro a questi pochi e semplici ingredienti si cela una delle protagoniste indiscusse delle tavole di Romagna, conosciuta e celebrata in Italia e nel mondo. Tra i primi a citarla anche Virgilio nel VII libro dell’Eneide quando scrive di una exiguam orbem, un disco sottile che una volta abbrustolito, veniva diviso in larghi quadretti. Così ne parlava Pascoli:

Ma tu, Maria, con le tue mani blande / domi la pasta e poi l’allarghi e spiani / ed ecco è liscia come un foglio, e grande / come la luna; e sulle aperte mani / tu me l’arrechi, e me l’adagi molle / sul testo caldo, e quindi t’allontani. Io, la giro, e le attizzo con le molle / il fuoco sotto, fin che stride invasa / dal calor mite, e si rigonfia in bolle: e l’odore del pane empie la casa”.

Obiettivo principale del Consorzio è una serie di iniziative tese alla valorizzazione del prodotto.

I riferimenti del consorzio:

Sito Internet: http://www.consorziopiadinaromagnola.it/

Pagina Facebook Ufficiale: https://www.facebook.com/PiadinaRomagnolaIGP/



Inserisci un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.