verdure pasqua

A Pasqua vogliamo le verdure, Sondaggio Cortilia

A Pasqua l’italiani vogliono tante verdure, colombe e uova di cioccolato. È quanto emerge dal sondaggio realizzato da Cortilia.

“A Pasqua vogliamo più verdura” è il risultato di un sondaggio realizzato da Cortilia per indagare come gli italiani trascorreranno questa festività e che tipo ti pranzo hanno intenzione di organizzare.

Cortilia è il più grande mercato online italiano in cui poter ordinare la spesa di prodotti agroalimentari, per la bellezza e la pulizia della casa.

Su 1.285 persone intervistate, quasi il 57% ha dichiarato che trascorrerà la Pasqua a casa, rispetto a un 22% che farà un viaggio per “staccare la spina”.

In ribasso anche il trend della gita di Pasquetta, opzione scelta soltanto dal 21% dei clienti di Cortilia.

La maggioranza del panel (54%) ha poi dichiarato che organizzerà il tradizionale pranzo pasquale, contro uno scarso 8% che andrà al ristorante e un 38% disposto a osare portando qualcosa di innovativo sulla propria tavola.

L’evoluzione delle abitudini di acquisto, però, non hanno scalfito il legame nei confronti di piatti e menu tradizionali.

verdure pasqua 2

A farla da padrona sono infatti le uova di cioccolato, per grandi e per bambini, che ottengono quasi il 70% di preferenza come cibo più rappresentativo della Pasqua, seguite da colomba, agnello e torta pasqualina.

Alla domanda “quale cibo non deve mancare sulla tua tavola pasquale” stupisce che la pasta fresca o le lasagne ottengano solo uno stringato 28%.

Il piatto simbolo del Made in Italy ha ceduto il posto ad antipasti e contorni di verdure, che si sono guadagnate oltre il 38% delle preferenze e dall’agnello con patate che ancora oggi viene scelto da un buon terzo del panel.

In ultima posizione troviamo il pesce con poco meno del 7% delle preferenze.

Pur affidandosi alle nuove tecnologie per gli acquisti e le attività quotidiane, il campione intervistato si rivela legato alle tradizioni, senza mai rinunciare ad un’alimentazione di qualità.

Qualunque sia la modalità con la quale giunge a domicilio, il cibo per oltre il 47% degli intervistati deve essere di qualità, per i pranzi di tutti i giorni e in particolare per quello di Pasqua.

Un requisito irrinunciabile per il quale il 44% degli utenti ha dichiarato di non porre limiti al proprio budget.

 

(fonte: Cortilia blog  foto: redazione)

Parole chiave: