GRUPPO BESANA: internazionalizzazione e aumento di fatturato e investimenti nel 2014

Besana_logoimages

 

 

 

 

Besana Group spa, la Società di Gennaro Vesuviano, specialista europea della frutta secca, compie 94 anni e festeggia con numeri e dati il successo di un’annata record.
La riscoperta, in chiave nutrizionale della frutta secca ha ampliato il target dei consumatori e le occasioni di consumo, generando attenzione anche da parte dei più giovani, attirati dai mix innovativi e dalla facilità di consumo di prodotti considerati sempre più snack salutari per eccellenza .
In tale contesto il Gruppo Besana sta giocando un ruolo di primo piano in Europa e nel Mondo con una presenza importante su tutti i principali mercati e segmenti.

I dati presentati dal Presidente Pino Calcagni, all’evento internazionale organizzato il 22 Gennaio a Napoli, nella bella cornice vesuviana dello stabilimento di S Gennaro V. (di oltre 36.500 mq coperti e dotato delle più avanzate tecnologie per la lavorazione della frutta secca), evidenziano un percorso virtuoso partito 94 anni fa.  Nel lontano 1921, con grande intuizione imprenditoriale i fratelli Emilio e Vincenzo Besana fondarono questa azienda modello, fiore all’occhiello del saper fare italiano.
Da subito Besana manifesta la vocazione internazionale attivando, già nel 1928, forniture e collaborazioni in Germania , nel Regno Unito , in Svezia e nel Nord America a cui fanno seguito, negli anni, gli stretti rapporti di collaborazione e partnership con le più importanti catene distributive europee quali Ica (1928), Mark & Spencer (1934), Colruyt e Delhaize (1970) , Tesco, per citarne solo alcune.
La vocazione internazionale porta alla nascita di Besana UK nel 1988, una società per la distribuzione di prodotti in Gran Bretagna e prosegue con importanti Joint venture in molti paesi all’estero.
Lo sviluppo dei mercati di sbocco e le collaborazioni sempre più strette con i retailers e con l’industria dolciaria (Ferrero, Nestlè, Ica, Colruyt e Delhaize, Mark & Spencer, Sainsbury’s, Waitrose, Tesco, Barilla ) – portano il volume di produzione dalle 1500 tonnellate lavorate nel 1935 alle 24.000 tonnellate lavorate nel 2014, sugli attuali 35 impianti di confezionamento, che si traducono in più di 100 milioni di piccole confezioni prodotte all’anno.
Un primato che si consolida con le recenti importanti forniture di prodotti Top Quality per il Gruppo Wallmart sul mercato Cinese.
L’impatto sociale di Besana Group in termini di occupazione è importante, con i suoi 400 dipendenti diretti ed un indotto di 2500 persone ( in Italia e all’estero).
Il fatturato del Gruppo in quindici anni cresce del 478% raggiunge così nel 2014 ben 171 milioni di euro pari ad un + 19% rispetto al 2013. Il Gruppo reinveste annualmente ingenti somme di capitale in qualità, tecnologie innovative, nuovi prodotti, logistica, ambiente e sicurezza alimentare; negli ultimi 7 anni sono stati investiti oltre 25 milioni di Euro, 7,5 milioni solo nel 2014.
Ne parla Riccardo Calcagni, Amministratore delegato del Gruppo, che presenta i nuovi investimenti, per i partecipanti al meeting durante il “Factory Tour” organizzato.
Il nuovissimo Pastorizzatore Napasol 2 ad alta capacità, l‘installazione di un impianto Fotovoltaico sull’intera superfice coperta dello stabilimento di S. Gennaro Vesuviano, nuove linee ad alta tecnologia e precisione per la miscelazione ed il confezionamento di misti in monoporzione, nuovi impianti per il confezionamento delle Smarties, nuovissimi impianti per la selezione delle materie prime che consentono un elevatissimo livello di qualità delle selezioni, nuovi impianti di Tostatura, nuova area “Nut Free” attualmente dedicata ai Pinoli.
I nuovi magazzini refrigerati presso l’Interporto Campano, il nuovo stabilimento Inglese di Ipswich, i nuovi impianti ad alta tecnologia per la lavorazione del cioccolato della Vittoria Chocolatery.
Il Gruppo dispone di tutte le principali certificazioni di Qualità (IFS, BRC, SOIL, BIOLOGICA, HALAL, KOSHER, FAIR TRADE) sta lavorando per ottenere la certificazione per la lavorazione di cioccolato UTZ presso lo stabilimento di Vittoria Chocolatery. Ciòche ha colpito sono il numero di audit a cui il Gruppo Besana deve far fronte in un anno (circa 40), non solo dai principali enti di certificazione, ma anche dai suoi principali Clienti (Tesco, Marks & Spencer, Lidl, Nestlè, Mondelez, Walmart) per essere compliant con i loro “Code of Practise”.
E’ una bella storia quella di Besana, che affonda le sue radici nel territorio nazionale ma sa anche guardare lontano e cogliere le grandi opportunità del mercato globale, una storia d’imprenditorialità sensibile e attenta amovimenti del mercato ma anche capace d’innovare e all’avanguardia sulle tematiche ambientali e sulla produzione biologica.