Fiere su fiere: i giorni caldi dell’agroalimentare italiano

Aprile e Maggio, tante fiere per il settore alimentare e ortofrutticolo. Il settimanale SocialMonitor di RP Circuiti ha “ascoltato” il web e i social.

La nostra analisi settimanale dedicata al monitoraggio dell’informazione sul web ha focalizzato l’attenzione sulle numerose Fiere ed eventi correlati che, nell’arco di un mese metteranno in vetrina il meglio del meglio del settore food italiano.

Abbiamo monitorato i risultati, le reputazioni, l’engagement di importanti appuntamenti e delle grandi fiere B2B e B2C dell’agroalimentare.

Macfrut per l’ortofrutta dal 10 al 12 Maggio.
Tutto Food dall’8 al 10 Maggio (con la concomitante area del Fruit & Veg Innovation dedicata all’ortofrutta).
Vinitaly a Verona dal 9 al 12 Aprile, tutta dedicata al vino.

Ecco i risultati della settimana

L’ortofrutta italiana in grande evidenza con Macfrut 2017

fiere 3

La vetrina della filiera ortofrutticola italiana sarà a Rimini con Macfrut. La Fiera è stata presentata il 6 aprile a Roma (cfr. precedente notizia) e ha ottenuto ottimi risultati sul web.

Secondo Talkwalker, con una portata di 56,9 milioni di contatti e un engagement altissimo Macfrut dimostra di avere tutti i numeri che servono per rappresentare il settore ortofrutta nel mondo.

I numeri raggiunti e i temi trattati dai media web la scorsa settimana, su Macfrut evidenziano una ottima penetrazione sui media di settore e d’opinione, una grande forza anche sui social e il supporto di influencer di rilievo.

I temi caldi di Macfrut:

fiere 7

Macfrut e Fruit & Veg Innovation a confronto

fiere 6

Se questa settimana l’ortofrutta italiana ha avuto grande visibilità soprattutto grazie alla comunicazione correlata a Macfrut, l’agroalimentare italiano in generale ha conquistato il web con la comunicazione di Tutto Food.

Non tanto come evento fieristico in sé, quanto per il Summit Seeds&Chips – The Global Food Innovation Summit che quest’anno avrà un ospite d’onore davvero speciale: Barack Obama.

Il prossimo 9 maggio, a Milano, l’ex presidente degli Stati Uniti terrà uno speech e un talk in compagnia di Sam Kass, chef-consigliere e artefice della svolta salutista alla Casa Bianca.

Un incontro che segna un passo importante nella mission del summit, creato da Marco Gualtieri, che si propone di fare di Milano la capitale internazionale della food innovation e luogo dove sviluppare idee per affrontare una delle sfide più importanti del futuro prossimo: l’approvvigionamento di cibo in un pianeta sempre più popolato e con risorse sempre più scarse.

La portata dell‘evento Seeds&Chips sul web è formidabile, con 1 miliardo di persone raggiunte e un engagement di oltre 800 tra condivisioni e commenti ai post.

I risultati del Summit sono legati all’effetto trainante del testimonial Barack Obama e alla portata anche internazionale dell’evento.

Per Seeds&Chips l’autore più influente è risultato Dario Buzzacchi con un post su Vogue.It dedicato alla partecipazione di Obama al Seeds & Chips.

I temi caldi del Summit sono sintetizzati da questo grafico a nuvola

fiere 2

Analizzando invece la portata sul web della Fiera Tutto Food a esclusione dell’evento Seeds & Chips, la portata sul web raggiunge i valore di 35,4 milioni di visualizzazioni.

fiere 8

Tra i media più coinvolti nelle conversazioni sui Social relative a Tutto Food, merita evidenza Instagram che risulta il Social più utilizzato per questa Fiera.

Tra gli Instagrammer più influenti merita una citazione Marco Nicolini che dà l’appuntamento ai suoi follower a Tutto Food per ascoltare un risotto come fosse un brano musicale.

Il vino di Vinitaly è su un altro pianeta

Anche dal web si capisce che ci sono due universi separati nell’agroalimentare italiano da una parte il Food con tutte le sue componenti in grande crescita e dall’altra il Vino che domina incontrastato in questa settimana nelle comunicazioni media web.

Il Vinitaly ha avuto una portata di 2,5 miliardi di visualizzazioni, 11.000 menzioni e 53,9 mila di engagement.

Numeri elevatissimi raggiunti con una diffusione internazionale con Italia, Usa e Russia al top della diffusione della comunicazione.

fiere 4

Twitter è il media più utilizzato per il vino italiano.

fiere 5

Quest’evoluzione del settore trainante per l’economia nazionale è strabiliante e, anche in tema di comunicazione, sta facendo grandi passi avanti per raggiungere un’ampia platea di pubblico specializzato o solo amante del made in Italy alimentare.

 

(fonte e foto: RP Circuiti)