DEDICATO A CHI CREDE CHE PIZZA E DIETA SIANO INCONCILIABILI

DEDICATO A CHI CREDE CHE PIZZA E DIETA SIANO INCONCILIABILI

È lunedì. E come ogni lunedì che si rispetti siamo carichi di buoni propositi: oggi work-out, niente aperitivo, minestrina o insalata per disintossicarci dal weekend. E poi è già quasi marzo! Tra qualche settimana, complice la primavera che ci rende tutti di buon umore, le palestre inizieranno ad affollarsi di donne e uomini determinati a superare la fatidica e inevitabile prova costume (evviva il cliché).

E così entriamo dentro a un loop di ipocrisia (verso noi stessi è chiaro), che inizia in genere di lunedì, appunto, con la promessa di condurre una vita sana e regolare, promessa che va a scemare gradualmente più ci si avvicina verso il venerdì pomeriggio quando, in ufficio, sbirciando l’orologio, ci accorgiamo che sono quasi le 18. Seeeeh! Finalmente il weekend.

E così c’è chi in un balzo ha cancellato tutti i buoni propositi di inizio settimana fiondandosi in un weekend frenetico tra aperitivi, cene, brunch e pranzi della domenica con tanto di dolce per concludere al meglio. Del resto si sa, la cura migliore per l’hangover è il cibo saporito e gustoso che guarisce da ogni male.

Poi ci sono i moderati: i seguaci della dieta che però, ATENZIONE: il sabato (almeno quello dai) è pasto libero! E così resistono all’ape del venerdì sera perché tanto andranno a letto consapevoli che l’indomani sarà un giorno glorioso: il giorno libero della settimana durante il quale potranno concedersi ogni prelibatezza dal risveglio fino a quando andranno a dormire. Retaggio delle diete anni ’90? Chi lo sa, in ogni caso probabilmente ignorano il quantitativo di calorie ingurgitate “spiluccando” qua e là.

Infine ci sono i più estremisti. Quelli che, ahimè, la dieta va seguita per filo e per segno senza sgarri, ormai rassegnati all’idea che tanto, se vogliono ottenere qualche risultato, è così che devono comportarsi. A questi ultimi va tutta la stima.

Condurre una dieta ferrea potrebbe essere estenuante alla lunga. Soprattutto se hai capito che il famoso giorno libero in cui puoi mangiare tutto quello che vuoi non esiste! A meno che tu non voglia recuperare in un solo pasto tutto quello a cui hai rinunciato nei giorni precedenti. Diverso, invece, è concedersi un piccolo piacere: una birra o un calice di vino o perché no, una pizza. Il cibo del resto è il miglior antidoto contro il malumore e il miglior elemento di condivisione.

Ecco pochi ma efficaci consigli per mangiare la pizza senza la paura di annullare ogni sforzo:
1. durante la giornata mangia un po’ più light e senza esagerare
2. a cena fai delle scelte sane e consapevoli (meno formaggi = meno grassi) quindi: evita pizze troppo elaborate, prediligi pochi ingredienti e semplici
3. evita di accompagnare la pizza con bevande alcoliche e zuccherate, non fanno che aggiungere calorie al tuo pasto che è già di per sé più calorico del consueto.

Ma soprattutto, goditi la tua pizza da solo o in compagnia!



Inserisci un commento

3 thoughts on “DEDICATO A CHI CREDE CHE PIZZA E DIETA SIANO INCONCILIABILI”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.