DA PIATTO POVERO A CIBO GOURMET: UNA TAZZA DI PORRIDGE PER INIZIARE LA GIORNATA

DA PIATTO POVERO A CIBO GOURMET: UNA TAZZA DI PORRIDGE PER INIZIARE LA GIORNATA

Buono-cattivo. Caldo-freddo. Pizza-gelato. Chi la mattina prende il caffè a stomaco vuoto e salta dritto al pranzo…e chi invece va a letto la sera con un unico pensiero: LA COLAZIONE! Il mondo è fatto instancabilmente di opposti.

Di colazioni ne abbiamo passate tante. Dal latte e Nesquik alle merendine, dai succhi di frutta al croissant, dai biscotti al pane e nutella! Ma la voglia di colazione, per i sognatori della colazione, si scontra spesso con la realtà: il bisogno di mangiare bene e mangiare sano. E da quella sfilza di prelibatezze (perlopiù ipercaloriche), con l’età diventiamo via via più selettivi. La colazione diventa triste. Un tè verde e un paio di fette biscottate sgranocchiate controvoglia nel silenzio della nostra cucina e così comincia la giornata. Si ma con quale carica?

Se siete amanti della colazione ma anche attenti al cibo sano, se siete degli sportivi o più semplicemente vi piace l’idea di tenervi in forma e di stare bene con voi stessi, non potrete non apprezzare questo alimento nutriente e completo, dall’elevato potere saziante e ricco di fibre ma allo stesso tempo (parola d’ordine) gustoso!

 

CHE COS’È ?

Il porridge ha origine britannica. È una zuppa di cereali, orzo o avena che può essere cotta in acqua o latte. Nasce come piatto salato e veniva utilizzato per addensare zuppe di legumi, carni o verdure. La variante dolce più diffusa è quella a base di avena. Particolarmente consumato nel nord Europa, da piatto di origine povera è diventato pietanza gourmet e cibo prediletto dagli amanti del fitness.

 

COME SI PREPARA?

Preparare il porridge di avena è molto semplice. Basta seguire alcuni semplici step:
1. La sera prima mettete in una ciotola circa 50 gr di fiocchi di avena con 150 ml di latte (variate le dosi a vostro piacere!)
2. Al mattino basterà travasare i fiocchi in un pentolino e far cuocere la zuppa per qualche minuto a fiamma media, mescolando continuamente. La cottura è molto soggettiva, dipende se preferite un porridge più denso o più liquido. Aggiungete un po’ di latte se necessario.
3. Insaporite e decorate a piacere con frutta, semi, frutta secca e quello che più vi piace.

 

CURIOSITÀ.

Una variante del porridge, da consumare soprattutto d’estate perché più fresca, è l’overnight oatmeal: sarà sufficiente saltare lo step 2. Mettete quindi i fiocchi d’avena a bagno nel latte la sera prima e al mattino conditeli con ciò che più vi piace senza cuocerli.

 

QUALCHE IDEA?

Il bello di questo piatto è che può essere personalizzato secondo i propri gusti. Banane, mirtilli, ananas, melone, fragole, pesche, mele o altra frutta fresca, cotta o essiccata. Nel caso della frutta fresca il consiglio è sempre quello di seguire la stagionalità dei frutti che scegliete. Una manciata di frutta secca come mandorle, anacardi, nocciole o pistacchi. Un cucchiaino di miele, di marmellata, di burro di arachidi o burro di mandorle. Oppure del cacao, qualche scaglia di cioccolato fondente, un pizzico di cannella o dello yogurt. Insomma, qualsiasi palato è accontentato!

 

PROPRIETÀ DELL’AVENA.

Perché è così nutriente? A differenza di altri cereali, l’avena, anche lavorata, mantiene la crusca ed il germe, in cui si trovano la maggior parte delle sostanze nutrienti. Tra i vantaggi principali ricordiamo:
– Buon apporto proteico
– Povero di zuccheri
– Ricco di fibre e altri nutrienti come fosforo, magnesio, ferro
– Facilmente digeribile
– Alto potere saziante
– Versatile: le sue infinite varianti accontentano un po’ tutti.

Calorie e valori nutrizionali dell’avena.
100 g di avena contengono 389 kcal:
– Carboidrati 66,27 g
– Grassi 6.90 g
– Proteine 16.89 g

 



Inserisci un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.